Le cause del declino inarrestabile delle api, spiegate in un video

beeUn bellissimo video realizzato in favore delle api da un team di designer tedesco.
Kurzgesagt (dal tedesco “in poche parole”) è uno studio di design di Monaco di Baviera con una predilezione sul design e l’animazione nei campi dell’educazione, della scienza e del commercio.
Fondato nel 2013 da Philipp Dettmer & Stephan Rether, lo studio si impegna in progetti di design di informazione di tutti i tipi. Il team tedesco non poteva trascurare l’importanza delle api per l’ambiente e la loro fragilità di fronte a pesticidi e malattie: lo scorso 9 luglio hanno pubblicato un video nel loro canale di youtube che illustra alla perfezione la triste situazione delle api. Contine reading

Aethina tumida

Nome Latino

Aethina tumida Murray (1867). Ordine Coleoptera, appartiene alla famiglia dei coleotteri (Nitidulidae). E’ un coleottero responsabile della malattia delle api, soggetto a denuncia in Italia “Ordinanza 20 aprile 2004” e nell’Unione Europea “Direttiva 92/65/CEE del Consiglio; Decisione 2004/216/CE della Commissione, e inserito nell’elenco delle malattie delle api dell’OIE “OIE,2014”.

Diffusione geografica

  • 1996: USA
  • 1998: rilevato in Florida
  • 2000: Egitto
  • 2002: rilevato in Australia, Canada
  • 2004: Portogollo
  • 2005: Jamaica
  • 2007: Messico
  • 2012: Cuba
  • 2014: rilevato in Italia

Contine reading

MODALITA’ DI ESECUZIONE DEL TRATTAMENTO ANTIVARROA COSI’ DETTO DI PULIZIA INVERNALE

varroxOrmai l’inverno è alle porte e gli apicoltori oltre a sistemare il magazzino, il laboratorio e prendere nota del materiale che ci serve per la prossima stagione apistica dobbiamo obbligatoriamente eseguire un trattamento antivarroa c.d. di pulizia.

Generalmente l’ape regina, alle nostre latitudini, più o meno da novembre fino a metà gennaio smette di deporre uova e, conseguentemente, si vengono a creare le condizioni ideali per eseguire un trattamento antivarroa che sia particolarmente efficace.

L’inverno scorso è stato sorprendentemente mite, infatti, molte colonie non hanno mai smesso di avere covata al loro interno, in questo modo non è stato possibile effettuare il trattamento antivarroa che raggiungesse gli effetti sperati. Le conseguenze di questo problema si sono poi viste durante l’estate successiva, riscontrando un’alta infestazione di varroa che ha portato molte famiglie a indebolirsi sempre di più fino a soccombere.

Contine reading