Miele sui tetti di case e musei: il progetto di apicoltura urbana di UrBees

9ba95c734cc402b5e20a811a422fd12f_lRiavvicinare la natura al contesto metropolitano attraverso le api. L’apicoltura urbana è un fenomeno che si sta diffondendo in molte città: non solo in metropoli all’avanguardia come New York, Tokyo e Londra, ma anche in l’Italia con Torino, Milano e Roma. Grazie al progetto UrBees, che si occupa di sviluppare la cultura e la pratica dell’apicoltura urbana nel nostro Paese.

 

Contine reading

Le immagini mozzafiato degli antichi cacciatori di miele del Nepal

di , il 6 marzo 2014

Il fotografo di viaggi Andrew Newey, inglese, ha documentato un’antica attività, quella dei cacciatori del miele in Nepal. Là, lungo alti costoni di roccia, api grandi fino a 3 cm costruiscono i loro alveari e le popolazioni locali, in particolare la gente della tribu dei Gurung, hanno imparato e tramandato la raccolta del loro miele con una tecnica tra il pericoloso e il pazzesco. Si arrampicano infatti su delle funi e con dei lunghi bastoni staccano pezzi degli alveari che cadono a terra dove vengono raccolti. Dal basso, durante tutta l’operazione, viene fatto fumo per tenere le api a bada.
Il miele raccolto da questi insetti ha, tra l’altro, alcune peculiarità farmaceutiche ed è quindi molto richiesto in Giappone, Korea e Cina. Ciò ha portato negli ultimi anni, ad uno sfruttamento maggiore, alla privatizzazione delle pareti di roccia dove costruiscono gli alveari le api e ad un conseguente abbandono di questa tecnica antica in favore di metodi più moderni.

Fonti: andrewnewey.com, boredpanda

honey hunters andrew newey 1

Contine reading

Le cause del declino inarrestabile delle api, spiegate in un video

beeUn bellissimo video realizzato in favore delle api da un team di designer tedesco.
Kurzgesagt (dal tedesco “in poche parole”) è uno studio di design di Monaco di Baviera con una predilezione sul design e l’animazione nei campi dell’educazione, della scienza e del commercio.
Fondato nel 2013 da Philipp Dettmer & Stephan Rether, lo studio si impegna in progetti di design di informazione di tutti i tipi. Il team tedesco non poteva trascurare l’importanza delle api per l’ambiente e la loro fragilità di fronte a pesticidi e malattie: lo scorso 9 luglio hanno pubblicato un video nel loro canale di youtube che illustra alla perfezione la triste situazione delle api. Contine reading

Api, la moria colpisce anche il Sudafrica

abeille_sur_une_rucheSecondo un esperto interrogato dall’agenzia AFP anche le colonie del Paese africano sono colpite e vengono decimate.

Dopo Europa e Stati Uniti, anche il Sudafrica è colpito dalla scomparsa delle api, elementi indispensabili per la crescita di un gran numero di specie vegetali, a loro volta fondamentali per l’alimentazione umana. Un’epidemia ha colpito anche gli alveari della nazione africana, per la prima volta nella sua storia recente, secondo quanto spiegato all’agenzia AFP da Mike Allsopp, agronomo specialista delle api che lavora nella città di Stellenbosch.

Contine reading

Cina senza api. Cina senza mele?

china_pollinationIn Cina la moria degli insetti pronubi sta mettendo in ginocchio l’economia delle aree rurali; ormai l’impollinazione degli alberi da frutto, è effettuata a mano da vere e proprie squadre di impollinatori. Un recente articolo ha ripercorso le tappe di questo disastro ambientale.
I 200.000 alberi della contea cinese di Maoxian sono in fiore ma non ci sono api pronte a raccogliere la loro offerta di polline e nettare. Gli insetti in questo angolo di est da anni hanno da anni abbandonato i 6437 ettari di colture specializzate, un disastro ambientale che fatto crollare l’economia per di più di 90.000 persone. Contine reading