Già…16 i casi di A.tumida in Calabria! L’innegabile, eclatante – prevedibile- flop della “veterinaria” italiana sulle api

A.tumida_zona_protezioneLa realtà dei fatti – implacabile – dimostra la totale insensatezza delle improvvide “misure veterinarie” imposte. A settembre 2015 sono stati, infatti e finalmente, posizionati i nuclei trappola (perché non prima?) e in pochi giorni i casi ufficiali di A. tumida sono ben sedici (vedi tabella e carta).

Finalmente si discioglie la cortina fumogena del silenzio, sollevata  per non far vedere e non far sapere. E’ noto infatti che dal 22 dicembre 2014 al settembre 2015 i “controlli” effettuati hanno avuto valenza sostanzialmente formale. E si vede! Appena si è ricominciato a cercare, ci si è trovati davanti a quanto da oltre un anno Unaapi paventava.

Bruciare migliai di alveari a cosa è servito? A mettere in ginocchio gli apicoltori “infettti”. A buttare via energie umane ed enormi risorse pubbliche. A facilitare vita ed espansione del parassita. Contine reading

Aethina tumida

Nome Latino

Aethina tumida Murray (1867). Ordine Coleoptera, appartiene alla famiglia dei coleotteri (Nitidulidae). E’ un coleottero responsabile della malattia delle api, soggetto a denuncia in Italia “Ordinanza 20 aprile 2004” e nell’Unione Europea “Direttiva 92/65/CEE del Consiglio; Decisione 2004/216/CE della Commissione, e inserito nell’elenco delle malattie delle api dell’OIE “OIE,2014”.

Diffusione geografica

  • 1996: USA
  • 1998: rilevato in Florida
  • 2000: Egitto
  • 2002: rilevato in Australia, Canada
  • 2004: Portogollo
  • 2005: Jamaica
  • 2007: Messico
  • 2012: Cuba
  • 2014: rilevato in Italia

Contine reading

Aethina tumida: oltre 1500 alveari abbattuti in Calabria

23danni_miele

  • Sono stati individuati, il più delle volte grazie alla autodenuncia degli apicoltori, nuovi alveari con il piccolo coleottero per un totale di 23 apiari infestati, sempre e solo nell’area focolaio.
  • Assommano, a oggi, a oltre 1500 le colonie d’api uccise e bruciate.
  • Per l’uccisione delle colonie d’api si è passati dall’uso di dischetti di zolfo all’ uso anidride solforosa in bombole.
  • S’è avviata la disinfezione del terreno delle postazioni degli apiari, irrorando una superficie estesa oltre 4 metri intorno alla postazione, con il preparato Deadyna®, a base di 2 piretroidi: Cipermetrina e Tetrametrina.
  • La Regione Calabria ha finalmente pubblicato l’Ordinanza con le indicazioni a seguito dell’infestazione d’Aethina t.
  • Al momento non è, ancora, stato pubblicato nessun provvedimento che garantisca l’indennizzo agli apicoltori quantomeno del valore degli alveari abbattuti.

Contine reading

Aethina tumida: un video per spiegare cosa è e come si controlla

Il CRT Patologie Apistiche dell’Unaapi ha contattato il dottor James Ellis, e ha chiesto l’autorizzazione a sottotitolare in italiano il suo video rivolto agli apicoltori che spiega ciclo vitale, comportamento e lotta al coleottero Aethina tumida.

Questo servizio è svolto dal CRT PA di Unaapi quale contributo per cercare di fornire all’apicoltura italiana utili strumenti per iniziare a conoscere questo nuovo, indesiderato ospite degli alveari.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=-P6Lw_a-8Ek[/youtube] Contine reading