Apitraz: nuovo antivarroa, superati i fenomeni di resistenza

FAI_Apitraz_2016-200Già il nome richiama alla memoria il principio attivo, l’Amitraz, largamente impiegato in Italia e nel mondo per la lotta alla varroa; successivamente accantonato a causa dei fenomeni di resistenza –  che l’acaro aveva sviluppato in alcune zone – causati dall’uso di formulati e metodi non autorizzati per l’impiego in apicoltura. Oggi l’APITRAZ, grazie alle maggiori dimensioni e, quindi, alla maggiore superficie di contatto, si propone come il nuovo medicinale veterinario antivarroa che ha ottenuto l’AIC (Autorizzazione all’Immissione in Commercio) da parte del Ministero della Salute; con Decreto n. 16, del 26 Gennaio 2016, viene estesa la già concessa autorizzazione spagnola anche al nostro mercato nazionale.

Contine reading

MODALITA’ DI ESECUZIONE DEL TRATTAMENTO ANTIVARROA COSI’ DETTO DI PULIZIA INVERNALE

varroxOrmai l’inverno è alle porte e gli apicoltori oltre a sistemare il magazzino, il laboratorio e prendere nota del materiale che ci serve per la prossima stagione apistica dobbiamo obbligatoriamente eseguire un trattamento antivarroa c.d. di pulizia.

Generalmente l’ape regina, alle nostre latitudini, più o meno da novembre fino a metà gennaio smette di deporre uova e, conseguentemente, si vengono a creare le condizioni ideali per eseguire un trattamento antivarroa che sia particolarmente efficace.

L’inverno scorso è stato sorprendentemente mite, infatti, molte colonie non hanno mai smesso di avere covata al loro interno, in questo modo non è stato possibile effettuare il trattamento antivarroa che raggiungesse gli effetti sperati. Le conseguenze di questo problema si sono poi viste durante l’estate successiva, riscontrando un’alta infestazione di varroa che ha portato molte famiglie a indebolirsi sempre di più fino a soccombere.

Contine reading

2014, peggiore annata dell’ultimo mezzo secolo

Photo_Kathy_Keatley_Garvey--Senza rischiare eccessivo pessimismo, è ora di dire che anche in apicoltura piove sul bagnato.
Ovunque in Italia, e al Nord come in Veneto non è un’eccezione, la produzione di miele è scesa a livelli sconfortanti: dal 70 al 90% di raccolto in meno, più giusto dire che è una tragedia!
Agli alveari, inoltre, manca il polline e alle api regine i fuchi da accoppiamento. Reinfestazione  da varroa e avvelenamenti sono sempre in agguato: l’intervento di FAI e UNAAPI sui tre Ministeri competenti, almeno in quest’ultimo caso, è garanzia che la guardia resti alta. Contine reading

Allarme varroa, il bollettino di giugno 2014 rileva un alto tasso di infestazione

Senza titolo-3I dati sono sono stati rilevati con il metodo dello zucchero a velo, su 598 alveari, dislocati in 59 comuni italiani, nel periodo 10-21 giuno 2014.

Livelli di infestazione
L’infestazione rilevata si attesta in media sull’1,93%, molto vicina alla soglia di trattamento
del 2% e più del doppio dell’infestazione media rilevata nel giugno 2013 (0,82%).

Solo il 44,4% degli apiari ha mostrato un livello di infestazione sotto la soglia “di sicurezza”
dell’1%, nel 2013 erano l’83,3%

Oltre un terzo (36,1%) degli apiari hanno già superato la soglia di trattamento del 2%, mentre nel 2013
erano solo il 7,3% Contine reading