Le immagini mozzafiato degli antichi cacciatori di miele del Nepal

di Giulio Pons , il 6 marzo 2014

Il fotografo di viaggi Andrew Newey, inglese, ha documentato un’antica attività, quella dei cacciatori del miele in Nepal. Là, lungo alti costoni di roccia, api grandi fino a 3 cm costruiscono i loro alveari e le popolazioni locali, in particolare la gente della tribu dei Gurung, hanno imparato e tramandato la raccolta del loro miele con una tecnica tra il pericoloso e il pazzesco. Si arrampicano infatti su delle funi e con dei lunghi bastoni staccano pezzi degli alveari che cadono a terra dove vengono raccolti. Dal basso, durante tutta l’operazione, viene fatto fumo per tenere le api a bada.
Il miele raccolto da questi insetti ha, tra l’altro, alcune peculiarità farmaceutiche ed è quindi molto richiesto in Giappone, Korea e Cina. Ciò ha portato negli ultimi anni, ad uno sfruttamento maggiore, alla privatizzazione delle pareti di roccia dove costruiscono gli alveari le api e ad un conseguente abbandono di questa tecnica antica in favore di metodi più moderni.

Fonti: andrewnewey.com, boredpanda

honey hunters andrew newey 1

honey hunters andrew newey 2

honey hunters andrew newey 8

honey hunters andrew newey 3

honey hunters andrew newey 4

honey hunters andrew newey 5

honey hunters andrew newey 7

honey hunters andrew newey 13

honey hunters andrew newey 14

FONTE ARTICOLO E FOTO: CLICCA QUI