Morie d’api su mais. ANCORA!!!!!!!

20140408_moriaSegnalazioni di  gravissimi spopolamenti e morie d’api dal Piemonte, nelle zone del saluzzese saviglianese, fino alla pianura del Friuli Venezia Giulia, in perfetta coincidenza con le semine di mais.

Nel volgere di pochi giorni, esattamente quelli in cui i maiscoltori procedevano alla semina, interi apiari risultano completamente spopolati!

Quest’anno infatti, dopo alcuni anni di divieto assoluto, il Ministero della Salute ha irresponsabilmente autorizzato per la concia del mais il preparato Sonido della Bayer a base del neonicotinoide Thiacloprid e… puntuali sono ricomparsi i fenomeni di spopolamento.

L’Unaapi invita gli apicoltori a prestare la massima attenzione e a segnalare immediatamente eventuali  spopolamenti sospetti. Ricordiamo che non è sufficiente l’osservazione dall’esterno: non si vedono infatti mai api morte, ma alveari privi di bottinatrici. Nel caso di spopolamenti è necessario segnalare subito e con diligenza alla ASL di competenza, alla rete Beenet, e attivarsi affinché siano effettuati campionamenti ufficiali di api morte o morenti.

Le analisi sul campione di api morte possono trovare con più probabilità traccia della molecola killer solo se le api sono prelevate al mattino presto, prima del primo volo, sul fondo degli alveari e immediatamente congelate. Il tempo di degrado della molecola è infatti brevissimo

FONTE ARTICOLO E FOTO: http://www.mieliditalia.it/index.php/api-agricoltura-ambiente/notizie-api-e-pesticidi/81564–morie-dapi-su-mais-ancora